Illustrazione di esperienze lavorative

L’illustrazione di esperienze lavorative è prevista per gli studenti che possono vantare esperienze lavorative in corso o precedenti, di durata almeno trimestrale, coerenti con il corso di laurea.

Questa attività prevede la stesura di una relazione e la compilazione del modulo di giudizio per Attività Formative Sostitutive che devono essere inviati via mail a ufficiostage.dem@unipv.it

ISTRUZIONI PER IL RICONOSCIMENTO DELL’ATTIVITÀ LAVORATIVA

Lo studente che intende ottenere il riconoscimento dell’attività lavorativa dovrà presentare i documenti all’ufficio stage, dopo aver ottenuto l’approvazione dal Responsabile stage del proprio Corso di Laurea. I requisiti sono:

  1. Aver lavorato per almeno tre mensilità a tempo pieno (o in caso modulate sui mesi lavorati, es. 8 ore per 3 mesi o 4 per 6 mesi) da poter verificare su documenti ufficiali (ad esempio: contratto di lavoro e/o cedolini, oscurati dei dati sensibili);
  2. Aver svolto mansioni inerenti al proprio corso di laurea;
  3. Presentare il modulo AFE;
  4. Presentare la relazione sull'attività lavorativa che non può valere come tesi di laurea.

ISTRUZIONI PER LA REDAZIONE DELLA RELAZIONE SULL’ATTIVITÀ LAVORATIVA

La relazione sull’attività lavorativa, che non può essere utilizzata come tesi di laurea, deve essere organizzata in 4 parti:

  1. Presentazione dell’azienda in cui è stata svolta l’esperienza lavorativa (con un’analisi delle principali caratteristiche dei mercati di acquisto, dei processi di trasformazione economica o economico-tecnica e dei mercati di sbocco);
  2. Descrizione dell’esperienza lavorativa svolta;
  3. Indicazione delle nozioni teoriche maggiormente utilizzate durante lo svolgimento dell’attività lavorativa;
  4. Giudizio personale in merito all’utilità dell’esperienza svolta.

L’estensione complessiva della relazione dovrebbe essere di almeno 3.500 parole (circa 10-15 pagine).

Per la formattazione della relazione sull’attività lavorativa potrebbero essere utili i link:

Si prega di inviare al Responsabile stage la versione della relazione che s’intende definitiva.